L’ambito territoriale del FLAG Pescando ricomprende 15 comuni: Arborea, Arbus, Baratili S. Pietro, Cabras, Cuglieri, Guspini, Marrubiu, Narbolia, Nurachi, Oristano, Palmas Arborea, Riola Sardo, San Vero Milis, Santa Giusta e Terralba.

L’area presenta una forte coesione dal punto di vista fisico coprendo tutta la fascia costiera della Sardegna centro occidentale (123 km di costa), l’intero Golfo di Oristano con tutte le sue zone umide (pari al 44,4% di quelle della Sardegna e al 8,5% di quelle nazionali), l’Area Marina Protetta della Penisola del Sinis, e le aree costiere a forte valenza ambientale di Narbolia – Cuglieri a nord e di Arbus e Guspini a sud. L’Area presenta anche un grande interesse per il patrimonio naturale e per la tutela della biodiversità, in quanto è presente, oltre all’AMP, una copertura di siti della Rete Natura 2000 molto più elevata della media regionale.

Complessivamente è caratterizzata da una buona qualità ambientale, in quanto non presenta situazioni critiche legate a inquinamenti derivanti da insediamenti industriali, e soffre solo di alcuni impatti sulle acque e sui suoli legati alla presenza di attività agricole a carattere intensivo (allevamenti zootecnici e risicoltura).

Altro aspetto di forte omogeneità è rappresentato dalla connessione tra ambienti costieri e lagunari e aree agricole intensamente coltivate come l’Alto Campidano e il Sinis, e la sovrapposizione tra le produzioni della pesca e quelle agricole di qualità e zootecniche (ortaggi, oli, vino, latte, riso, cereali, foraggi). Si tratta dell’area costiera della Sardegna dove da sempre è più facile la convivenza, anche storica, sociale ed economica, tra il mondo dei pescatori e quello degli agricoltori e dove è possibile potenziare le sinergie economiche virtuose tra i due comparti.

Facili anche le interazioni tra ambiente costiero più intensamente popolato e le aree interne collinari (Montiferru, Monte Arci e Grighine, Marmille, Linas e Sarcidano), afflitte da spopolamento. Da rilevare inoltre la centralità regionale dell’area e la buona accessibilità logistica per la presenza del porto industriale e commerciale di Oristano, del porticciolo turistico e di pesca di Torregrande, la vicinanza dell’asse stradale SS131 – strada europea E25, del principale asse ferroviario regionale, e della contenuta distanza dagli aeroporti di Cagliari-Elmas (88 km) e Alghero-Fertilia (127 km). Esiste storicamente anche una buona esperienza di cooperazione e coesione territoriale tra le realtà comunali comprese tra Cuglieri a nord e Terralba a sud, con la recente integrazione dei comuni di Guspini e Arbus.

Condividilo su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageShare on LinkedIn