L’Unione Europea, attraverso il FEAMP (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca) sostiene l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD: Community Led Local Development), attuato mediante i FLAG (Fisheries Local Action Group).

I FLAG devono elaborare una Strategia di Sviluppo Locale ed il relativo Piano di Azione, per tradurre gli obiettivi in azioni concrete dotandosi di una struttura tecnica in grado di effettuare tali compiti.

I Piani di Azione, come indicato nell’Accordo di Partenariato, si concentrano su un ridotto numero di ambiti di intervento su cui impostare la progettazione locale 2014-2020.

I FLAG scelgono gli ambiti tematici di intervento per i rispettivi piani di azione allo scopo di stimolare e non restringere le possibilità di azione dei gruppi. Gli ambiti di intervento scelti dai FLAG devono essere coerenti con i fabbisogni emergenti e le opportunità individuate per i propri territori, nonché con le competenze e le esperienze maturate dai soggetti facenti parte del gruppo, per rafforzare la qualità della progettazione e dell’attuazione degli interventi.

I territori nei quali applicare il CLLD sono molteplici – nel rispetto dei criteri stabiliti dalla normativa di riferimento e dal Programma Operativo (PO)- nei quali sono ricomprese anche le aree interne e non soltanto quelle costiere.

Condividilo su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageShare on LinkedIn