La diversificazione della produzione, attraverso la creazione di una serie di attività collaterali alla pesca, che vanno dalla trasformazione dei prodotti ittici, in particolare del pesce comunemente definito “povero”, ma che in realtà è semplicemente dimenticato perché sottovalutato dal mercato e dagli stessi consumatori, alla valorizzazione degli scarti di lavorazione: è questa la finalità della Misura “Trasformando” del Piano d’Azione del FLAG Pescando. E per dimostrare che la diversificazione è possibile, è stato organizzato un percorso di animazione esperienziale, rivolto ai pescatori del territorio del FLAG Pescando, che è culminato con un viaggio studio di tre giorni presso l’Organizzazione Produttori “Cittadella della Pesca” di Viareggio, considerata una delle aziende leader a livello nazionale nella trasformazione del pescato.

Alla visita ha partecipato una delegazione di dieci pescatori provenienti da diversi Comuni del territorio del FLAG Pescando, accompagnata dal Presidente del FLAG Alessandro Murana e dal Direttore del FLAG, Mauro Tuzzolino. I pescatori sono stati ricevuti dal VicesindIMG_20190115_104343aco di Viareggio, Valter Alberici, e sono stati guidati nella visita delle imprese facenti parte dell’Organizzazione Produttori dalla Presidente della “Cittadella della Pesca”.

“I nostri pescatori hanno partecipato con grande interesse e curiosità alla visita, che li ha portati a scoprire tutte le fasi del procedimento di sfilettatura del muggine e di altre specie ittiche locali, fino alla preparazione di piatti a base di pesce, destinati alle mense scolastiche di numerosi Comuni della Toscana”, dichiara Murana, che esprime grande soddisfazione per l’esperienza appena conclusa. “L’auspicio è che questo viaggio studio possa essere uno stimolo per il mondo della pesca locale, affinché, con i dovuti adeguamenti al contesto del nostro territorio, possano essere avviate nuove attività basate sulla trasformazione del pescato e su forme innovative di commercializzazione anche nell’area del FLAG Pescando”.

“Questa visita costituisce il primo step di un rapporto di cooperazione con la Cittadella della Pesca di Viareggio, attraverso cui consolidare i partenariati della nostra marineria con altri contesti territoriali”, conclude il Direttore del FLAG.

 

Condividilo su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageShare on LinkedIn